Pagamenti negozi abilitati pagamento online carta di credito

Pagamenti in negozi abilitati e pagamento on line con carta di credito

La carta di credito è uno strumento di grandissima utilità, abbiamo già visto come è nata la carta di credito e cosa sono le carte di credito.

La società è cambiata, e con essa sono mutati i modi di vivere, viaggiare, consumare, accedere ai servizi e le necessità di tutti i giorni o del futuro.

Attraverso le carte di credito si può così accedere a diverse funzionalità che riguardano gli acquisti di beni materiali, l’acquisto e la fruizione di servizi, la loro prenotazione o il loro pagamento rateale o in differita.

Sostanzialmente i servizi di pagamento resi possibili dalle carte di credito, classiche, special o gold, si dividono in due grandi possibilità operative:

  • Il pagamento tramite POS, presso gli esercenti convenzionati alla tale tecnologia e al circuito di riferimento della carta in questione;
  • Il pagamento on line e tramite internet.

Inoltre con le carte di credito si accede a diverse tipologie di acquisto rateizzato.

A seconda della tipologia di carta di credito e dei finanziamenti resi da queste possibili fino al più comodo prelievo di contanti attraverso gli sportelli bancomat quando, sopratutto per gli acquisti più piccoli, non si può fare a meno di pagare direttamente con i soldi materiali.

Il pagamento con carta di credito presso i negozi, i ristoranti, dal parrucchiere, la tabaccheria, il giornalaio, il gestore telefonico, l’albergo e così via, è reso possibile tramite uno strumento tecnologico denominato POS, che deriva dall’acronimo dell’inglese Point of Sale, “Punto di Pagamento”.

Tramite questo strumento è possibile effettuare pagamenti con i vari circuiti delle carte, che il commerciante deve esibire all’ingresso del proprio negozio.

Solitamente, comunque, sono sempre accettati i più famosi e importanti, come AmericanExpress, Visa, Diners, Mastercard, JCB, China Union Pay, e così via.

Tali strumenti sono implementati sotto la responsabilità stessa dei circuiti, anche se materialmente sono gestiti da società esterne o comunque controllate (direttamente o indirettamente).

Assieme alla loro gestione materiale, comunque, i circuiti ne sono responsabili anche nei servizi che ne derivano:

  • Contabilità
  • Verifica e accettazione delle transazioni
  • Gestione dei reclami
  • Messa in sicurezza degli apparecchi e degli stessi badge emessi che vengono strisciati e riconosciuti tramite la banda magnetica presente sul retro della carta.

La sicurezza e affidabilità dei pagamenti, comunque, negli ultimi tempi è stata aumentata grazie alla messa in pratica di un nuovo standard reso possibile grazie a un chip integrativo della banda: si tratta dello standard EMV.

Una volta effettuato il pagamento è importante conservare lo scontrino rilasciato dall’apparecchio, che da una parte testimonia il pagamento effettuato e dall’altra, contenendo informazioni sensibili riguardo la carta (ad esempio il numero e la scadenza), può essere usato per scopi illegali.

Su internet invece la carta di credito può essere usata senza necessità di presenza materiale o documento di riconoscimento.

Le aziende che praticano servizi di e-commerce o e-shop solitamente richiedono una prima registrazione con i dati personali e una successiva autenticazione per mezzo di login che permette a al cliente di poter accedere a tutti i servizi di pagamento on line.

Quando si effettua un acquisto bisogna poi inserire il numero della carta di credito, la relativa scadenza, nome e cognome dell’intestatario, il codice fiscale e quindi uno speciale codice di tre cifre che si trova sul retro della carta.

Il cosiddetto CVV2 o card security code che è importante non rivelare mai a nessuno, come tutti gli altri dati della carta del resto.

È fondamentale quindi affidarsi ad applicazioni web che prevedano standard di sicurezza evoluti e come il protocollo di sicurezza più utilizzato, il cosiddetto SSL, che vuol dire Secure Socket Layer protocol.

Il protocollo riconosce i server sicuri, criptando le informazioni di chi acquista e di chi vende, rendendo quindi illeggibili tali dati in caso di spionaggio informatico.

Un modo molto semplice per riconoscere la presenza di un protocollo specifico di sicurezza è la presenza del lucchetto o della chiave nella parte superiore del browser, alla destra della barra degli indirizzi (dove si scrive il nome del sito) e c’è la dicitura “https://” invece che “http://”. Lo potete scovare sul nostro sito Serfina.it.

Per il prelievo di contanti invece le carte di credito vengono utilizzate come normali badge per il ritiro di denaro presso gli sportelli bancomat che sono abilitati al riconoscimento dello specifico circuito di pagamento di cui la carta in questione fa parte. 

Paypal è dei servizi più usati per ricevere ed inviare pagamenti online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *